I vasi sanguigni

Le arterie trasportano il sangue ricco di ossigeno dal cuore agli organi e ai tessuti. Da lì le vene conducono il sangue povero di ossigeno dalla periferia del corpo al cuore, da dove viene pompato in seguito nei polmoni e arricchito nuovamente di ossigeno.

Patologie che possono determinare l’indicazione al trapianto

I vasi sanguigni possono restringersi e occludersi, ad esempio a causa di depositi sulle pareti vasali (arteriosclerosi), coaguli (trombosi), infezioni o cicatrizzazioni. In determinati casi si può intervenire con il trapianto di un vaso sanguigno effettuando un bypass o ricostruendo un vaso sanguigno malato.
Nei casi di emergenza, i trapianti di grandi vasi sanguigni come quelli di addome, collo, testa e cassa toracica (aorta) possono avvenire come intervento di pronto soccorso.