I compiti di Swisstransplant

Swisstransplant gestisce la lista delle persone in attesa di un organo per conto dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ed è responsabile dell’attribuzione degli organi secondo le disposizioni di legge. Coordina inoltre la logistica del trasporto e gestisce la contabilità dei costi legati al processo di donazione di organi, nel rispetto delle condizioni in materia di garanzia di qualità.

Dal 2009 Swisstransplant svolge per conto della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) l’incarico di coordinare a livello nazionale i compiti dei Cantoni nel settore della donazione di organi e tessuti ai sensi della legge sui trapianti, di sfruttare le sinergie esistenti e di garantire la collaborazione con le reti di donazione nazionali e internazionali.

Una migliore qualità della vita

Swisstransplant, insieme al suo personale medico specializzato e ai suoi partner, opera su incarico di Confederazione, Cantoni, ospedali e assicuratori per garantire una migliore qualità di vita al maggior numero possibile di persone in lista d’attesa, attraverso la donazione di organi e tessuti.

Contabilità dei costi e logistica del trasporto

L’ufficio Swisstransplant di Berna, su incarico della Federazione svizzera per compiti comunitari degli assicuratori malattia (SVK) e dell’associazione H+ Gli Ospedali Svizzeri, si occupa della liquidazione nei confronti dei partner dei costi legati al processo di donazione e non coperti dagli importi forfettari SwissDRG per la persona ricevente, applicando disposizioni/tariffe chiare.

A tal riguardo, Swisstransplant, congiuntamente al partner logistico di Alpine Air Ambulance (AAA), è responsabile dell’intera organizzazione dei trasporti richiesti dal processo di donazione. Inoltre, Swisstransplant redige regolari statistiche sul numero di donatori di organi e di trapianti nonché sui tempi d’attesa.

Controllo della qualità con SwissPOD

Con la banca dati Swiss Monitoring of Potential Donors (SwissPOD), sviluppata per le cure intensive e di emergenza, gli ospedali dispongono di uno strumento con cui garantire la qualità dei processi di donazione di organi. Il sistema serve all’identificazione e al successivo monitoraggio di potenziali donatrici e donatori di organi e tessuti dopo la morte cerebrale e l’arresto cardiocircolatorio. SwissPOD è finanziata dalla CDS ed è uno strumento derivante da una disposizione legale. Swisstransplant, in qualità di contraente, è responsabile dell’assoluta correttezza del processo di donazione.