Quali sono i requisiti per la donazione da vivente e come si svolge?

Le donatrici e i donatori viventi potenziali vengono controllati in modo completo da un punto di vista medico e psicologico.

Chi desidera effettuare una donazione da vivente deve superare una serie di accurati accertamenti clinici e psicologici. L’esame medico prevede lo scrupoloso controllo della funzionalità renale e degli altri organi, assieme ad analisi ematiche specifiche, mentre la valutazione psicologica verifica la motivazione alla donazione di organi e la volontarietà dell’atto. La donazione da vivente è consentita solo in presenza di tutti i requisiti richiesti.

I costi per la donazione da vivente sono sostenuti interamente dalla cassa malati della persona ricevente. La legge vieta la concessione o l’accettazione di un profitto finanziario o di qualsiasi altro vantaggio in cambio della donazione di organi, tessuti o cellule umane. Il risarcimento per il mancato guadagno e le spese direttamente sostenute dalla donatrice o dal donatore, al pari del risarcimento per i danni subiti in seguito al prelievo di organi, tessuti o cellule, non sono tuttavia considerati alla stregua di profitti finanziari o vantaggi di altro genere e vengono a loro volta sostenuti dall’assicurazione malati della persona ricevente.

Volete diventare donatori di organi viventi? Contattate il centro di trapianto più vicino a voi per ulteriori informazioni.